Home Convenzione con il MAO – Museo di Arte Orientale

Convenzione con il MAO – Museo di Arte Orientale

Conserva il biglietto del Venezia Comics!!

invitoIl MAO, Museo d’Arte Orientale, nell’ottica della promozione della conoscenza del museo e delle sue collezioni e dello sviluppo delle attività di programmazione quali mostre a tematiche legate all’Oriente, ospiterà dal 1 aprile al 29 maggio 2016 presso la sede di Via San Domenico 11 a Torino  “47 Ronin-Manga“.   Per il periodo di durata della mostra ai possessori del biglietto di ingresso al Venezia Comics – Festival del fumetto e della cultura pop di Venezia verrà riconosciuto l’ingresso ridotto al MAO Museo d’Arte Orientale di Torino.

47 Ronin Manga è un progetto a fumetti ideato e scritto dallo sceneggiatore Fabrizio Capigatti e illustrato dal disegnatore Emanuele Tenderini e realizzato grazie alla collaborazione con i professori e gli studenti del Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dell’ Università Ca’ Foscari Venezia e supportato dalla Fondazione Italia-Giappone e l’International Manga Museum di Kyoto.

La storia racconta i fatti realmente accaduti tra il 1701 e il 1703, quando 47 ronin vogliono vendicare il loro padrone, Asano Takuminokami, costretto a commettere seppuku dopo aver reagito alle provocazioni del maestro di protocollo dello shogun, Kira Kozukenosuke. Questi fatti hanno dato il via all’opera denominata Kanadehon Chūshingura in cui, per evitare la censura, sono stati cambiati tutti i nomi dei personaggi interpreti della vicenda fin dalla prima messa in scena.

L’obiettivo del progetto 47 Ronin Manga è la realizzazione di un manga che reinterpreti visivamente questo avvenimento storico narrato nel Chushingura, probabilmente l’opera teatrale giapponese più nota di tutti i tempi. Dal punto di vista estetico questo presuppone una ricerca stilistica particolare: basandosi
sull’impatto visivo e narrativo del Teatro Bunraku, il disegnatore ha studiato uno stile di disegno rivolto a interpretare i personaggi del fumetto come delle vere e proprie marionette, in uno stile grafico “piatto” che si avvicina molto alle antiche stampe ukiyo-e di Utagawa Kuniyoshi, rielaborate attraverso l’uso degli strumenti informatici.

TRITTICO_AiharaEsukeMunefusa

La mostra mette in risalto proprio tutti i protagonisti che hanno preso parte alla vicenda. Saranno esposti tutti e 47 i ronin assieme agli altri personaggi fondamentali del testo teatrale del Bunraku e del Kabuki per un totale di 50 personaggi. L’esposizione vedrà quindi 50 originali a matita ed altrettanti definitivi a colori realizzati in tecnica digitale. A completamento saranno esposte le prime 10 tavole a fumetti realizzate ed un libro artistico in grande formato, stampato in unica copia e rilegato con la tipica rilegatura giapponese che racchiude la “bibbia” del progetto: tutto il materiale esposto più alcune pagine della sceneggiatura e dello storyboard.