fbpx
Home News RINVIATO IL FESTIVAL “VENEZIA COMICS” DEL 18-19 APRILE

RINVIATO IL FESTIVAL “VENEZIA COMICS” DEL 18-19 APRILE

RINVIATO IL  FESTIVAL “VENEZIA COMICS” DEL 18-19 APRILE
0

⚠️ La 10° ed. del Venezia Comics, il festival del fumetto e della cultura pop di Venezia, a seguito degli ultimi accadimenti relativi alla diffusione del Covid-19 è stata rinviata a data da definirsi ⚠️

Venezia, 06 marzo 2020 –  A seguito degli ultimi accadimenti relativi alla diffusione del Covid-19 (cosiddetto “Coronavirus”) ed alla recente decisione presa dal Governo su indicazione degli esperti dell’Istituto superiore di Sanità di tenere chiuse le scuole in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto in quanto Regioni maggiormente esposte e, ovviamente, le restrizioni riguardanti tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, l’organizzazione del “Venezia Comics – Festival del Fumetto e della Cultura Pop di Venezia” ritiene ad oggi necessario operare una scelta sulla base del senso di responsabilità e pertanto posticipare le date della manifestazione a date da definirsi al fine di tutelare, con ogni mezzo, la sicurezza e la salute di tutti i soggetti coinvolti dalla stessa, ivi inclusi i volontari, i partner, gli espositori, gli ospiti ed i visitatori.

Una nota dagli organizzatori

Carissimi partner, espositori, ospiti, addetti ai lavori ma soprattutto amici del “Venezia Comics – Festival del Fumetto e della Cultura Pop di Venezia”.

È con estremo rammarico che dobbiamo comunicarvi che l’edizione prevista per il 18 e 19 aprile prossimi a Forte Marghera non si svolgerà nelle date previste. I motivi sono ovvi, sono gli stessi che hanno portato all’annullamento o allo spostamento di manifestazioni, dalla storia e dalla portata anche più ampia del nostro festival, e portano il nome (e le conseguenze a breve, medio e lungo termine) del famigerato “Coronavirus” che ha colpito il Veneto in maniera particolare.

Da parte nostra, oltre alla promessa di un ritorno della manifestazione nei tempi più brevi possibili, non possiamo che aggiungere che ci dispiace ma non era proprio possibile né pensabile.

Non è possibile né pensabile realizzare una manifestazione con tutte le caratteristiche d’eccellenza che – con orgoglio – ci ha contraddistinto fino ad oggi. Non è possibile né pensabile affrontare un festival in costante crescita di presenze nel corso delle edizioni con una contingentazione di gente all’ingresso, costringendo gli ospiti (perché per noi TUTTI sono nostri ospiti) a lunghe code e attese sia per l’arrivo al Forte sia per l’ingresso nei singoli padiglioni.

Non è possibile né pensabile pensare a una manifestazione senza eventi serali all’aperto e gratuiti ai quali possano partecipare anche persone esterne all’ambiente o limitare l’area food a pochi avventori per volta e a distanza di sicurezza.

Non è possibile né pensabile letteralmente rovinare l’area destinata al gioco gratuito, punto di orgoglio della nostra manifestazione e in fase di crescita e diversificazione, con norme che ne limiterebbero accesso, fruibilità e divertimento, fino al possibile punto della stessa cancellazione del prestito gratuito dei giochi per motivi d’igiene.

Non è possibile né pensabile organizzare l’arrivo di importanti ospiti nazionali ed internazionali con il blocco degli accessi e il limite a poche persone per volta per poterli conoscere.

Non è possibile né pensabile, in conclusione, organizzare, predisporre, svolgere un evento che parte dalle 10.000 presenze passate e che puntava ad un ulteriore aumento con una serie di “ma”, “no”, “forse” in ballo.

Per tutti questi motivi (oltre ai sopra evidenziati motivi di responsabilità per la sicurezza e salute di tutti voi, cari amici), abbiamo scelto di prendere questa dolorosa decisione. Ancora più dolorosa sapendo quello che avevamo in questi mesi preparato per voi, tra incredibili ospiti e nuove aree, al fine di rendere il nostro Festival un sempre più importante punto di riferimento per la cultura Pop del Triveneto e non solo.

Per tutto questo, ci mettiamo i nomi e la faccia in prima persona.

 Non L’ORGANIZZAZIONE, ma GLI ORGANIZZATORI

 Diego Bonesso, Nicole Canziani, Fabrizio Capigatti, Francesca Ciotola, , Andrea Guaragna, Massimo Tonizzo