Dado

Dado
0

È il disegnatore di Dragor Boh (su testi di Sio), l’autore di Maschera Gialla e delle strisce tragicomiche e autobiografiche di un giovanissimo padre (raccolte in Dado’s stuff – Vita di Pai) seguitissime sui social. Di quale ospite stiamo parlando? Di Dado, ovviamente!

Davide “Dado” Caporali nasce a Roma nel 1989. Ha sempre avuto un’enorme passione per il fumetto e il disegno, infatti dopo il diploma di Liceo Scientifico, decide di frequentare la Scuola Internazionale di Comics e intraprendere la carriera del fumettista.
Negli anni ha pubblicato la sua prima serie “Maschera Gialla“, edita da Shockdom e sbarcata prima in fumetteria, poi in edicola e libreria e tutt’ora in produzione. Sono seguiti diversi altri progetti paralleli da disegnatore, come “Un vuoto Incolmabile” o “Basket Case” e collaborazioni con la rivista comica a fumetti “Scottecs Megazine“, firmando alcune storie al suo interno, tipo “Power Chess” o “Attack on Titanic“, e progetti per Bonelli Editore, collaborando alla serie “Attica” (2019) al fianco di Giacomo Bevilacqua ed Emilio Lecce.
Insieme a Sio e Luigi “Bigio” Cecchi è creatore e fondatore dell’evento “24 Ore Comics“, del quale sono state pubblicate due raccolte a fumetti: “24 Ore Comics” e “Tre Trighi – Collection“.
Ha inoltre lavorato come disegnatore per entrambi i numeri di “Dragor Boh“, sui testi di Sio. Il primo numero di questa serie ha ricevuto la nomination come “Miglior fumetto per ragazzi” al premio Micheluzzi 2018.
Nel 2018 inizia a pubblicare online delle strisce umoristiche a tema “paternità”, riscuotendo un discreto successo e, sempre nel 2018, pubblica con Shockdom la raccolta di queste strisce, dal titolo “Vita di Pai“.
Una volta è morto, salvo poi accorgersi che in realtà stava solo dormendo.